Il sogno ci riporta alle radici della civiltà e ci fornisce un mezzo per capirci meglio.. come un filo di paglia, senza avere nulla, senza fare nulla, si può avere la gioia (M.Fukuoka e P.Ighina)
nel Dreamtime gli Esseri Ancestrali emersero, percorsero il Pianeta cantando il nome delle cose e con ciò, le fecero esistere. Conoscere un canto è possedere un pezzo della mappa dell'antico territorio.. tutti possiamo riscoprire le Vie dei Canti e il sogno dell'antenato che ci ha generato (Bruce Chatwin)

Cultur è l'illusione, nel gioco degli umani
svelata reimpostata, da piante ed animali
la danza del creato, e terròr sacro furore
mostrano all'interno, a eterno spettatore

sorseggia tu epopea, in ritmo salmodiato
Tago vien in storia, in tocco sovrumano
in agro-sussistenza, baratti e autonomia
al sabato antenati, reincontri sulla via

identità dei gruppi, quan muore una città
il nomade riprende, sovente a camminàr
Un mondo è finito, or qui s'apre l'infinito
Auguri e Buon viaggio, anzi Buon appetito!

  scarica .pdf
  download | Libertages scribd
  塔霍的书 tǎ-huò de shū
  rus' หนังสือ ทารกศักดิ์สิทธิ์
  per avere ultima versione
dona token
 | info@agrobuti.org
  Quiz per ottenere TERA


  dizionario it-motimbo:
AGROBUTI org  world us ru uk cn kz in nz jp th gt mx it az pe br es pt za ke cl pg au jo kecoph

BLOG  |  TERA 64 storie 漫画  |  Musica 音乐  | Video 视频  |  Lunario月  | Piante - orto 月 | cast

dizionario motimbo-it:

Elders先民, Case Wanniya, Gebusi, Rice-in-Laos | Buiti, Peyoteway, Santodaime | AWstats, blog admin, joomla admin


Brahman, annoiato dal nulla, creò la dea Maya per potersi specchiare ed ammirare se stesso, poi disse: Maya vuoi giocare? Maya rispose: si, ma solo se crei il mondo. Così Brahman creò i cieli, la terra, il mare, il sole, la luna, le stelle, l'umanità e le creature. "Che cosa ancora possiamo creare con la nostra musica?" Chiese Brahman.. Giochiamo a nascondino disse Maya.. e prendendo Brahman per le mani, lo strappò in milioni di pezzi, mettendo il dio creatore in ognuna delle sue creature.. poi lo sfidò: Vediamo ora se puoi trovarti, Brahman!" (64 storie blog, totem.pdf)
dicono i popoli indigeni che ognuno può avere una visione che rivela lo scopo in questa vita.. da quel momento in poi, la persona vede chiaro il sentiero della sua vita, potrà cambiare, lavorare per la cura e la crescita, sua, dell’umanità e del pianeta Terra... dal delirio alla chiarezza, dal dolore alla guarigione, da una forma a una metaforma (a mezzo di luce, amore ed enzimi), ecco, questo mi appare il lavoro delle cellule immaginali. Pensa e arricchisci te stesso (Napoleon Hill, Mauro Iob)
Comme le disent les peuples autochtones, tout le monde peut avoir une vision qui révèle le but de cette vie ... à partir de ce moment, la personne voit clairement le chemin de sa vie, elle peut changer, consciente de ce qu'elle doit faire les choses sur lesquelles il doit travailler, pour le soin et la croissance, qui deviennent une contribution à l’humanité et à la planète Terre
Favole e piante sono ovunque, siamo fatti della loro essenza di sogno: felicità pura (P.Mantegazza, Samorini.net)


塔霍的书 il mondo onirico agisce sull’anina quanto il mondo “reale" fatto di atomi, gli aborigeni dicono: la Terra (Earth, Thera) va prima cantata, solo dopo essa arriva ad esistere.. ecco noi dobbiamo immaginare, dipingere, cantare il mondo ideale che sentiamo dentro, solo poi questo mondo avrà possibilità di venir partorito.. ritrovare le vie dei canti, le piste del sogno, le orme 👣 degli antenati, che vivono ancora in noi. bassè (Sissc - Altrove)

 Stiamo tutti cercando la stessa cosa che è là, sempre disponibile.. Uno spirito si percepisce separato in molteplici attori, a volte muoriamo o siamo feriti nei nostri sogni, ma ci svegliamo vivi e interi al mattino realizzando che tutto era un sogno. Questa è la natura della nostra realtà. La vita appare un sogno finché non ci svegliamo alla vita eterna. Non c'è niente da temere, tutto accade perfettamente come dovrebbe(Victor Cracknell bandzi)
Agrobuti è un gruppo che prova a comprendere il buiti dell’Africa e altre occasioni di rituale condiviso, con musiche, video cerimonie ed esempi di agro-sussistenza, per coltivare orto, corpo, anima, sogni e progetti di vita sostenibile. Coltivare, meditare, cantare, suonare, ascoltare, danzare, scrivere, cucinare, amare, sognare ciò che la vita non offre negli atomi.


world us ru ca cn ua in nz gq cm mx it ro pe br de ar mk vz nl bg au sa
ETH donations: 0x46586ef0c2Fa1882F1e358b1d7c553A7B19471aC -  info@agrobuti.org

Licenza Creative Commons
since 2008 - opera concessa in licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.